martedì 30 agosto 2011

Come cucinare il perfetto uovo alla "coque"?

Molti sottovalutano la bontà del semplice uovo alla coque per la prima colazione, il brunch, il pranzo o la cena.
Sapete veramente come si prepara un uovo alla coque da manuale? Siete sicuri di padroneggiare l'arte che sta dietro ad un uovo bollito? Quello che molti credono esser un banalissimo uovo?!
Allora come spiegate l'ossessione di Carlo d'Inghilterra verso questo tipo di uova?
Per il Principe Carlo ogni mattina vengono preparate 7 uova alla coque, con diversi tempi di cottura e numerate da 1 a 7 in modo che sua Altezza possa decider con facilità con quale uovo deliziarsi. Incredibile vero?
Quindi se il Principe Carlo non prende alla leggera questa questione, che diritto ne avrei io?!


Riguardo l'uovo alla coque le leggende metropolitane si sprecano:

  • Far bollir l'uovo il tempo di 3 Ave Maria
  • Metter l'uovo in acqua fredda accender il fornello ed attender 5 min
  • Far bollir l'acqua, quando bolle spegner il fornello e attender 10 min, etc, etc, etc...

In realtà è meno difficile di quanto sembri purchè si abbia metodo e si utilizzi qualche piccola astuzia.
Le uova devono esser a temperatura ambiente per evitar che si crepino immergendole in acqua bollente.
Nell'acqua va messo a seconda delle preferenze del sale o un goccio di aceto che provvederanno a bloccar la fuoriuscita di albume in caso di crepe.
Per bloccar la cottura si può passar un attimo le uova in acqua fredda, ma solo un istante o si potrebbero raffreddar troppo.

Quindi ricapitolando:
  1. Utilizzate uova a temperatura ambiente
  2. Fate bollir in un pentolino dell'acqua con aggiunta di sale o aceto
  3. Da quando l'acqua bolle immergete per 3 min l'uovo, se lo preferite un pochino meno liquido per 4 min
  4. Terminato il tempo di cottura passate qualche secondo l'uovo in acqua fredda
L'uovo a sx è stato cotto per 3 min, quello a dx per 4 min. Notate la differenza!

Sembra inutile ma in realtà il portauovo è un oggetto indispensabile per gustare a pieno il vostro perfetto uovo alla coque: vi evita di dover inseguire l'uovo rotolante per tutto il tavolo, rende più semplice l'operazione di apertura della parte superiore dell'uovo e vi evita di scottarvi le dita per tenerlo fermo!

Stavo quasi dimenticandomi....non si può mangiare un uovo alla coque senza un pizzico di sale ed eventualmente del pane!

Con queste semplici dritte sarete pronti per strabiliare con effetti speciali amici, fidanzati/e, parenti e bimbi!

5 commenti:

  1. Io me lo faccio spesso per una buona prima colazione ho trovato il tempo di cottura che più mi aggrada....3 min e 48!

    Bellissime foto e ricette sfiziose!

    RispondiElimina
  2. Belle foto Arnalda!

    RispondiElimina
  3. E la ricetta per quel cucchiaino non la sveli?? E' delizioso...

    RispondiElimina
  4. Grazie di cuore per i vostri commenti!
    E'ancora tutto in divenire, idee e suggerimeti sono i benvenuti!

    RispondiElimina