giovedì 8 settembre 2011

Tartare, la plus classique!

La tartare!!!! Il più tipico tra i piatti delle brasserie parigine!
E' anche uno dei piatti più semplici da preparare al mondo, basta solo una buona materia prima!
Per prepararla di solito uso carne di manzo piemontese frollata tra i 15 e i 18 giorni, quindi vi consiglio di andare dal macellaio e non al supermercato perchè, salvo eccezioni, la frollatura della carne è mediamente 3/4 giorni (e poi vi lamentate che la carne è dura...). Anche una frollatura a partire dai 7/8 giorni può andar bene, ma ricordate che più è frollata più è tenera!

Gli ingredienti per una singola persona sono:
  • 200 gr circa di carne di manzo magra, consiglio lo scamone
  • cipolla fresca o cipolline sottaceto tritate
  • cetriolini sottaceto tritati
  • capperi tritati
  • acciughe tritate (spesso non le metto perchè danno un retrogusto amaro)
  • succo di mezzo limone
  • 1/2 cucchiaio di senape media
  • 1 cucchiaio di ketchup
  • 1/2 cucchiaio di worcester sauce
  • tabasco
  • sale
  • pepe
  • olio d'oliva
  • prezzemolo tritato
  • un tuorlo d'uovo (spesso non lo metto, resta più leggera)


Se volete una tartare come si deve, la carne deve esser tagliata al coltello finchè non è ben sminuzzata, altrimenti potete tritarla grossolanamente al momento, ma la carne perderà parte del suo sapore e della sua fibra.
Prendete una ciotola capiente ed emulsionate il rosso d'uovo con l'olio, quindi aggiungete tutti gli altri condimenti e la carne sminuzzata. Prima di metterla nel piatto assaggiatela, in caso modificatela a vostro gusto. Impiattatela dando la forma che più vi piace (quelle tradizionali sono tonda o a cuore, generalmente per le donne). E non scordatevi di accompagnarla con le immancabili patatine fritte!
Come vi dicevo nulla di più semplice!

Nessun commento:

Posta un commento