mercoledì 12 ottobre 2011

Tempo di vendemmia! Magret de Canard all'Uva e Cognac

E' proprio tempo di vendemmia! L'uva è diventata color oro ed è giunto il momento di coglierla.
Questo fine settimana sono stata da degli amici a vendemmiare come si faceva un tempo, a mano e con tanto amore per fare un piccola e curatissima produzione di Sauternes. Un vino che grazie a delle muffe nobili diventa profumatissimo e leggermente dolciastro perfetto per accompagnare i formaggi.


Tutta quest'uva mi ha ispirato un Magret de Canard all'uva, più semplicemente un petto d'anatra con una salsa a base d'uva.


Un petto d'anatra di quelli che si trovano in commercio (anche congelato) è sufficiente per due persone:

  • un petto d'anatra
  • una decina di acini d'uva
  • timo
  • sale
  • pepe
  • acqua
  • Cognac

Scaldate una padella e subito mettete il petto d'oca a cuocer dalla parte della pelle, noterete che la pelle ed il grasso si scioglieranno andando a creare un liquido di cottura. Cuocete circa 2 minuti, massimo 3 per lato, perché il petto d'anatra si mangia al sangue o al massimo a media cottura, ma mai e poi mai ben cotto!
Quando il petto sarà pronto mettetelo da parte e copritelo con dell'alluminio per tenerlo al caldo.
Intanto rimuovete il grasso sciolto dalla padella e mettete gli acini d'uva tagliati a metà, il timo e un goccio d'acqua e cuocete. Così creerete la base della salsa, sfumate con un goccio di Cognac, se la salsa non vi sembra molto saporita potete aggiungerci del brodo, o del dato, o del concentrato di carne e solo alla fine sale e pepe.
Tagliate il petto d'anatra a fettine, come si trattasse di una tagliata e decorate con la salsa.


Un grazie di cuore ad Elisabetta ed Ernesto! Siamo tutti in attesa del vostro Mufii!

Nessun commento:

Posta un commento