lunedì 14 novembre 2011

Torta delle Rose! Non siamo qua a smacchiare i leopardi...

Questa torta mi ricorda le mie vacanze estive in montagna quando ero piccolissima, in un paesino incantato nel cuore del Trentino, Locca di Concei, dove con la Nonna, la mitica Lella (quella della Quiche di porri, si sempre lei!) e le sue simpaticissime sorelle Piera e Luigia cucinavamo torte su torte sulle note del Ballo del Qua Qua (che ci devo fare mi piaceva tanto!).

Impasto:
  • 600 gr farina bianca
  • 50 gr burro
  • 80 gr zucchero
  • 5 uova
  • una bustina di lievito
  • mezzo bicchiere di latte ( regolatevi voi la pasta non deve esser troppo morbida)

Farcitura:
  • 200 gr zucchero
  • 200 gr burro

Preparate l'impasto unendo tutti gli ingredienti tranne il lievito e lavorate finché il composto non sarà omogeneo. Solo alla fine incorporate il lievito e fate lievitare per almeno 30 min coperto da un panno umido.


Quando la pasta sarà ben lievitata lavoratela ancora un attimo e aiutandovi col mattarello create un rettangolo di pasta alto circa 40 cm e lungo il più possibile. Amalgamate il burro e lo zucchero vigorosamente creando la farcitura. Con una spatola spalmate uniformemente la farcitura sulla pasta e arrotolate seguendo il lato più corto. Tagliate 8 rondelle uguali a disponetele larghe sulla teglia imburrata, come nella foto, lasciando spazio tra una e l'altra. Fate lievitare ancora una ventina di minuti mentre scaldate il forno a 220°C.


Quando la pasta sarà lievitata ulteriormente infornate per 30/35 min e gustatela calda con una spolverata di zucchero a velo, altrimenti dopo poco la torta si seccherà un pochino.

La Perla di Saggezza della Lella: "se non trovi l'uomo perfetto vai in Val Gardena che te lo fanno su misura!".
Chissà se è vero! Nel dubbio sto organizzando un pulmino per le amiche ; )

2 commenti:

  1. Arnalda scusa ma sei sicura delle dosi? Io ho provato a farla ma al momento di stendere la base la pasta è risultata troppo collosa per stenderla, diciamo, come una pasta all'uovo, come una sfoglia... anche riprendendola con un po' di farina mi è risultato impossibile renderla operabile con il mattarello... 600g di farina sono parecchi... Poi quando dici che l'altezza dovrebbe essere 40 cm immagino tu intenda 4... 40cm è quasi un metro!

    RispondiElimina
  2. Ciao Olly, le dosi sono quelle che ho sempre usato, nel dubbio ho controllato un paio di altri siti e anche loro usano più o meno la stessa quantità di farina. Penso di non essermi spiegata in modo molto chiaro nel passaggio in cui si stende la pasta. L'idea e di fare una pasta molto molto lunga come un rettangolone che è 40x circa un metro o quello che riesci a fare e più è sottile è più giri riuscirai a fare quando arrotolerai la pasta. Lo spessore della mia pasta di solito non è più di mezzo cm.
    Il mio consiglio è aggiungi il latte poco alla volta (se hai delle uova molto grandi possono rendere l'impasto più appiccicoso), se è troppo collosa o metti un po di farina in più(non troppa o si secca la pasta)o puoi stendere la pasta sulla carta da forno oleata che aiuta sempre in questi casi!
    Spero di averti aiutata, se hai qualche altra domanda sono a tua disposizione! A presto!

    RispondiElimina