lunedì 6 febbraio 2012

Impepata di cozze! E perché non si possono cucinare con un uomo...

Mentre stavo cucinando queste meraviglie ero al telefono con uno dei miei più cari amici e si è aperta un'animata discussione sulle cozze, solo che io intendevo mitili, lui donne... Come si dice a questo punto mi arrendo!
<<Cozza: estremamente diffusa, la categoria delle cozze è composta da esemplari di sesso (forse) femminile che presentano una discendenza evolutiva molto più prossima ai molluschi che agli esseri umani.>> Cit. Nonciclopedia


Tornando a noi... In 5 minuti un piatto considerato dai più estivo, ma apprezzatissimo dalla sottoscritta anche d'inverno, accompagnato da pane tostato ed eventualmente da patate fritte come usano in Belgio e nel nord della Francia.

  • 500g cozze pulite (per una pers)
  • un cucchiaio di prezzemolo tritato
  • pepe
  • olio d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • limone (facoltativo)
  • vino bianco (facoltativo)



Fate scaldare l'olio in una pentola fonda con l'aglio, prima che quest ultimo diventi dorato aggiungete le cozze e coprite la pentola con un coperchio in modo che i mitili si aprano rilasciando il loro succo, di tanto in tanto rimestate il tutto. In circa 5 min dovrebbero esser pronti, non resta che cospargere di prezzemolo e di pepe a volontà!
Ai più creativi suggerisco di aggiunger un goccio di vino appena messe le cozze in pentola e prima di gustarle provarle anche con del succo di limone.


Una dedica è d'obbligo al caro vecchio Giovannino vero esperto di cozze e doppi sensi! Ovviamente scherzo! : )

1 commento:

  1. Che bella scorpacciata!!! a me piacciono proprio così semplici e gustose! Ciao cara!

    RispondiElimina