giovedì 19 luglio 2012

Ci vediamo a Settembre con nuove ricette, nuovi amici e nuovi indirizzi!

La vostra Arnalda torna a Settembre con mille nuove idee, ricette, ristoranti segreti, e chicche varie! In questo periodo lavorerò per voi per cercare di sorprendervi! Se avete suggerimenti, richieste, consigli o critiche costruttive saranno tutti i benvenuti per migliorarsi!


Non abbandonate i vostri amici a quattro zampe!
Immagine da Pinterest

mercoledì 18 luglio 2012

Capesante su crema di zucca, pronte in 10 min!

Dalla semina delle zucche di quest'anno di sono salvate un paio di zucche, che conservate al fresco per tutto l'inverno sono rimaste perfette fino ad ora, incredibile ma vero... Ho pensato di preparare la solita crema di zucca che già conoscete e con gli avanzi, perché come sapete qui non si butta via nulla, in pochi minuti ho creato un piatto velocissimo, a vedersi sofisticato ma in realtà di una semplicità disarmante!


Per antipasto calcolo 1 capasanta a pers, come secondo almeno un paio a testa:
  • capesante fresche, in caso anche congelate non sono malissimo
  • crema di zucca
  • erba cipollina
  • burro
Pulite le capesante o chiedete aiuto al vostro pescivendolo. In genere lascio il corallo ma se non lo amate potete tranquillamente levarlo. Incidete la superficie del mollusco con dei tagli a griglia regolare. Scaldate una noce di burro e cuocete a fuoco vivo per un paio di minuti per lato cercando di creare una leggera doratura, salate senza esagerare. Disponete le capesante nel piatto o nella conchiglia su un cucchiaio di crema di zucca e cospargete con erba cipollina tagliata.


Se non avete tempo o voglia di cucinare la crema di zucca potete provare a usare anche quella pronta del supermercato correggendo un po'il sapore e facendola rapprendere scaldandola senza aggiungere acqua.

giovedì 12 luglio 2012

Arnalda intervista Cracco & Taglienti, chef di Trussardi alla Scala per il Gambero!

Nella sua veste più ufficiale Arnalda, alias Giulia Marelli, intervista Carlo Cracco e Luigi Taglienti riguardo i termini della collaborazione da Trussardi alla Scala, nell'epoca post Berton.

Per leggere l'articolo completo dal sito del Gambero Rosso cliccate qui.


martedì 10 luglio 2012

Insalata con albicocche, bacon e quartirolo.

Insalata o piatto unico? La risposta è entrambi! Un'insalatona che contiene dolce e salato, caldo e freddo, carne e verdure. Una rapida soluzione per sfamarsi con gusto in pochi minuti!

Per una pers:
  • 2 albicocche
  • 4 fette di bacon o pancetta
  • quartirolo
  • insalata


Tagliate il bacon a listarelle e cuocetelo in padella senza aggiunta di grassi finché non sarà croccante.
Lavate e asciugate insalata e albicocche. Tagliate a metà i frutti levando il nocciolo, tagliate il formaggio a cubetti. Unite tutti gli ingredienti e condite con olio extravergine d'oliva e qualche goccia di aceto balsamico.
Se volete potete variare la ricetta grigliando le albicocche.

venerdì 6 luglio 2012

Il meglio del Fooding e il primo articolo di Arnalda per Gambero Rosso!

Per due serate Milano ha ospitato Pelle all'arrabbiata, l'evento del Fooding, atmosfere underground e cuochi tatuatissimi per celebrare lo street food di tutto il mondo!

lunedì 2 luglio 2012

Insalata di filetti di sgombro, pompelmo e scalogno.

Finché quello che è stato definito Caronte, il caldo infernale che attanaglia tutta Italia, non deciderà di muoversi verso altri lidi vi toccheranno ricette a crudo, rapidissime e semplicissime!
La mia proposta per il lunedì è un'insalata con sgombro, pompelmo, scalogno e timo.

Per una pers:
  • una scatoletta (60/70g) di filetti di sgombro sott'olio
  • un pompelmo rosato
  • mezzo scalogno o cipolla di Tropea
  • lattughino novello a piacere
  • un rametto di timo
  • olio extravergine d'oliva

Molto fiera del mio nuovo piatto a forma di pesce!!!! :) Grazie mammà per il pensiero!
Lavate e asciugate l'insalata. Pelate "a nudo" il pompelmo in modo da avere degli spicchi senza buccia né pelle (se siete pigri sbucciatelo come preferite!). Rimuovete lo sgombro dalla sua confezione facendo attenzione a levare l'olio in eccesso e a non distruggere i filetti, dato che sono molto morbidi.
Tagliate delle rondelle sottili di scalogno (è più dolce e digeribile della cipolla) e assemblate l'insalata come più vi piace. Condite con un po'di timo fresco, sale e olio.

Se volete preparare questa insalata come schiscetta per l'ufficio tenete separato il pompelmo o rischierete che con la sua acidità cuocia l'insalata.