mercoledì 27 marzo 2013

In cucina con...Ely e la sua impareggiabile Cheesecake alle mandorle!

Oggi sono in cucina con Elisa! Dopo una carriera avviata nell'hotellerie di lusso, da due anni a questa parte preferisce girare il mondo con il marito Andrea, viaggiatore altrettanto entusiasta ed instancabile. Ora che non si districa più tra improbabili turni alberghieri e ricerche di nuovi hotel, si è riscoperta abile ai fornelli e amante della pasticceria americana. Fu "mamma" Laurie, che durante l'anno di studi negli Stati Uniti, le insegnò l'arte vera e propria della pasticceria americana, partendo dai più classici Cheesecake New York Style e muffin di ogni genere per arrivare ai coloratissimi cakepops.
Oggi sogna di trasformare una passione in lavoro con il suo golosissimo progetto Ely's Factory, insieme alla sorella Caterina, la sua più grande fan e sostenitrice!

Elisa Baldo con una delle sue deliziosissime torte!


In cucina con? Il mio grembiule, il primo che mi è stato regalato, la mia coperta di Linus in cucina: lo cambio solo quando diventa di un altro colore ;-)

Come hai cominciato a cucinare? Ho sempre "pasticciato" in cucina e anche piuttosto bene (dicono); dei dolci non ho mai potuto fare a meno, così ho iniziato a prepararli per pura golosità personale!

Per chi ami cucinare? Mi piace stupire la mia famiglia, soprattutto mamma e papa' che vedo pochissimo e che si meritano ogni tanto di essere viziati un po'. Non posso non includere mio marito Andrea e mia sorella Caterina, i miei giudici più temibili! ;-)

La tua massima in cucina? A meno che non sia carbonizzato, nessun piatto è irrecuperabile!

Piatto preferito? Da buona genovese, linguine al pesto, rigorosamente con patate e fagiolini.

La tua ricetta di oggi? Cheesecake alle mandorle, l'unica ad essere capovolta prima di essere servita: sparita la classica base di biscotti sbriciolati, solo una delicata copertura di mandorle tritate; nell'impasto aroma di agrumi freschi quanto basta.


Per 10/12 porzioni:
  • 15 g di burro non salato, ammorbidito
  • 110 g di mandorle tritate finemente
  • 900 g di crema di formaggio (Philadelphia), a temperatura ambiente
  • 80 ml di panna fresca
  • 200 g di zucchero
  • 5 uova grandi, a temperatura ambiente
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • Scorza grattugiata di 1 arancia
  • 1 cucchiaino di estratto puro di vaniglia 
Preriscaldate il forno a 180°C. Imburrate una tortiera rotonda e spolverizzate il fondo, che avrete coperto con carta da forno, con la farina di mandorle; mettetela da parte.
Nello sbattitore elettrico o con una frusta a mano, lavorate la crema di formaggio, la panna e lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Incorporate le uova, una alla volta. Aggiungete le scorze grattugiate e l'estratto di vaniglia.
Versate il composto nella tortiera e mettetela a sua volta in una teglia capiente. Versate con cautela nella teglia (non nella tortiera!) con cautela acqua bollente fino ad immergere la tortiera per i 2/3.
Cuocete per 15 minuti in forno, poi abbassate la temperatura a 120°C e cuocete per altri 60 minuti, aggiungendo altra acqua bollente se necessario.
Una volta estratta dal forno, lasciate raffreddare completamente la cheesecake e trasferitela in frigo per alcune ore; preferibilmente per un'intera notte. Capovolgetela su un piatto e servite!

2 commenti:

  1. Molto interessante questa cheesecake senza base biscottosa...Da provare, mi ha davvero incuriosita. Un saluto,
    simo

    RispondiElimina
  2. mai vista una cheesecake senza base, da provare assolutamente, buona Pasqua, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina