giovedì 16 maggio 2013

Incontri imprevisti al supermercato: gli Okra!

Tra uno scaffale e l'altro del supermercato si possono fare incontri imprevisti! Rettifico per i più maliziosi non mi riferisco alle liaisons da supermercato, che ho appurato esser solo leggende metropolitane, ma meramente al contenuto dello scaffale!
Chi si sarebbe mai  aspettato di vedere nel supermercato che frequento, dove un avocado o un mango sembrano quasi trasgressivi, una confezione di okra!!! Sono super versatili e basta offrirli a degli amici perché ti guardino ammirati per i sei mesi successivi, il che non è da sottovalutare.


Sono comuni a moltissime cucine del mondo ma le prime che mi vengono in mente sono quella Giapponese e quella Indiana. Hanno un sapore tra la zucchina, il fagiolino e il peperoncino verde dolce e non sono assolutamente piccanti.
Per prepararli basta lavarli e saltarli in padella con un filo d'olio e un pizzico di sale per non più di 5-6 minuti.
Si possono grigliare, mettere nello yogurt per fare una salsa salata, aggiungerli a una salsa al curry per prenderla più particolare, stanno bene praticamente con tutto.

Gli Okra tagliati a fette sembrano delle piccole stelle, in Giappone li dividono a metà in diagonale
Dalla carne al pesce essendo molto delicati non ci sono ingredienti con cui cozzano, l'unica pecca è che non rendono molto una decina bastano si e no per 2. Per il resto una volta assaggiati ora che sono anche al supermercato non ne potrete fare più a meno.

*Alcuni li chiamano gombo e in altri mille modi ma sono esattamente la stessa cosa.

2 commenti:

  1. Buonissimi!Qui in Nuova Zelanda si trovano tranquillamente, li adoro *-* provero' a saltarli come dici tu!

    RispondiElimina
  2. Wow Alessandra dalla Nuova Zelanda! Non pensavo di avere una lettrice anche li! Che bello spero prima o poi di passare da quelle parti! :)

    RispondiElimina