martedì 18 marzo 2014

Fish Bar de Milan: Lobster roll e molto altro, firmati da Eugenio Boer!

Metti un pranzo tra amici che hanno poca voglia di lavorare e un ristorantino che incuriosisce da parecchio tempo anche se appena aperto... Il mix è perfetto! Ecco il mio primo assaggio del Fish Bar de Milan. Continuavo a passarci davanti di sera e a vederlo pieno, con tutte facce sorridenti, poi ho iniziato a leggerne qua e là e finalmente è arrivato il mio turno!
Ci siamo seduti a uno dei tanti tavolini in legno marrone e turchese, ognuno diverso dall'altro, già questo piccolo dettaglio nella sua semplicità ha incontrato in pieno il mio gusto. Poi un menù simpatico, decorato con dei pesci, scritto in modo chiaro e spiegato nel dettaglio dai ragazzi che ci lavorano. Ero venuta per provare il lobster roll ma mi sono fatta tentare da un sacco di piccole delizie impreviste. Andare a pranzo con gli amici ha i suoi vantaggi: si può assaggiare, dividere e mischiare di tutto e di più!


Quindi senza girarci troppo attorno vi dirò cosa ho assaggiato e cosa vi consiglio.
Il Ceviche di branzino è diverso da tutti quelli che ho provato in passato, non c'è traccia della cipolla a fette e del "latte di tigre" peruviano ma il risultato è splendido e molto più delicato. Ciascuno intinge le fettine di pesce a piacimento nella salsa per calibrarne il sapore acidulo e può aggiungere delle scaglie di sale.
Poi è arrivata la zuppa! La zuppa! E che zuppa! Una Thai fish soup che mi ha sorpresa: un chiaro influsso orientale, i sapori sono amalgamati alla perfezione ma chiaramente riconoscibili (curry, latte di cocco, lime). Si presenta con cubetti di salmone teriyaki e noodles, la porzione è molto abbondante, per la pausa pranzo è il piatto che mi sentirei di consigliare.

Una saletta laterale per pranzare con gli amici
Il motivo per cui sono approdata qui sono i panini a base di pesce, entrambi mi hanno appagata. Se siete abituati ai lobster roll classici americani, questo è più raffinato, l'astice è sminuzzato e condito. E' molto meno complicato da mangiare, la consistenza è diversa ma il sapore è quello, e la vostra maglietta sono sicura che ringrazierà!
Per il Fishburger non avevo termini di paragone o aspettative e devo dire che il cameriere l'ha giustamente decantato! Mi riservo di lasciare a voi il giudizio nel dettaglio, dopo averlo provato fatemi sapere! Per ingolosirvi la foto è sotto...

Fishburger de Milan, il panino segreto!
Non sopraffatti dall'immensa quantità di cibo non potevamo esimerci dall'assaggiare anche la Cheese Cake in puro stile Newyorkese con tanto di base bella salata e un tocco di passion fruit che la rende veramente golosa.
Il locale è molto carino, pulito, informale e ci si sente subito a proprio agio, sono certa che molti di voi lo apprezzeranno. Tornerò sicuramente, sono curiosissima di provare ancora qualche piatto: il sauté di vongole e funghi Shitake, i Mondeghili di mare e il Taco di pesce. Era facile immaginarlo ma la cucina di Eugenio Boer non delude!

Ceviche di branzino, Thai fish soup, Lobster Roll e Cheese Cake
Via Montebello 7, Brera, Milano
02.62087748
Menu mezzogiorno 15-17€
A' la carte 20-35 € (Fishburger 14€, Lobster Roll 19€, Zuppe 14€, Dolci 5€) 

2 commenti:

  1. Ciao cara, condivido alla lettera ogni parola. Posto delizioso e di altissima qualità, travestito da bistrot. Geniali.
    Un abbraccio
    simo

    RispondiElimina
  2. Ciao Simo! Sono felice che anche tu abbia trovato delizioso questo nuovo piccolo ristorante! A prestissimo!

    RispondiElimina