martedì 9 dicembre 2014

Campari rilancia l'aperitivo al ristorante #amusebouche

L'amuse bouche è un piccolo piatto che precede l'antipasto, ha il compito di divertire la bocca interpretando il carattere dello chef e della sua cucina. E' una piccola armonia di sapori e consistenze che devono incuriosire e preparare il palato alla cena.
In passato quest'assaggio di benvenuto era un'usanza comune arrivando al tavolo del ristorante, ora resta più frequente nelle culture asiatiche.
E' proprio nel momento dell'aperitivo che Campari propone in 12 ristoranti d'alta cucina un'accoppiata d'amuse bouche e drink personalizzati da gustare prima di cena.
Parte da Milano, la città dell'aperitivo per eccellenza, una simpatica collaborazione tra chef e sommelier per coccolare i loro clienti.


Ho testato il ristorante storico Don Carlos del Grand Hotel et De Milan, l'hotel nelle cui stanze Giuseppe Verdi visse per molti anni e scrisse due opere, tra cui appunto il Don Carlos.
L'ambiente è raccolto e accogliente, non formale come immaginavo. E' il classico ristorante dopo teatro in cui si servono piatti della tradizione, alcuni rielaborati, alti legati saldamente alla propria storia.
L'amuse bouche qui si chiama Crudo di tonno marinato al Campari con radici invernali e croccante alla menta. Per intenderci un cubetto di tonno marinato, scottato brevemente come se fosse tataki, appoggiato su una purea di sedano rapa, con del croccante alla menta, una chip alla barbabietola e dell'aspic (gelatina) di Campari.
Passion for Campari è il cocktail a base di frutto della passione, lime, zenzero e alkekengi, con una spiccata nota amaricante per un interessante contrasto con l'amuse bouche.
Amuse bouche e welcome drink: una tradizione che dovrebbe esser rispolverata da tutti i ristoratori della città!

Nessun commento:

Posta un commento