martedì 14 luglio 2015

Benvenuti al Royal Highland Show: la fiera scozzese del bestiame e della gastronomia

Se anche voi da bambini amavate con tutto il cuore il film Babe maialino coraggioso e avete consumato la cassetta a furia di riavvolger il nastro per riguardarvela state leggendo il post giusto!
Per anni nella lista dei desideri delle cose da fare c'era andare a una fiera degli animali in Inghilterra. Informandomi e curiosando on line ho scoperto questa manifestazione straordinaria, di cui gli scozzesi sono particolarmente orgogliosi.
Il Royal Highland Show si svolge nelle campagne vicino a Edimburgo a cavallo tra Giugno e Luglio, richiama gli allevatori più famosi di Scozia che per quattro giorni presentano in gara gli animali più spettacolari. Indovinate un po'? E' anche il posto giusto per assaggiare tutte le delicatessen locali.
Qui incontrerete le famose mucche Highland che sono un po'il simbolo della Scozia, poi le pecore più incredibili viste in vita mia (lo sapete che tingono il manto delle pecore per renderle più graziose?), capre che fanno agility, maiali lanuginosi e a macchie, cani da pastore che guidano branchi di oche e cavalli che vanno dai microscopici Falabella ai possenti cavalli da tiro.


La cosa più entusiasmante è osservare i proprietari degli animali, elegantissimi nei loro kilt, con il tartan (il tessuto tradizionale scozzese) coi colori della famiglia d'appartenenza. Durante tutta la manifestazione le cornamuse fanno da sottofondo musicale e sembra di esser realmente in un film. Poi ci sono lotte medievali in costume, gare di tosature delle pecore, il salto ad ostacoli, competizioni di scultura con la sega elettrica (è piuttosto bizzarra e rumorosa), sfide d'arrampicata e potatura a 15 metri d'altezza, maniscalchi che cercano di realizzare la perfetta ferratura ai cavalli, gare di torte. Il clima è ben diverso dalla nostra estate, letteralmente si gela, il vento è tagliente e qualche pioggerella è inevitabile, ma l'atmosfera è allegra e frizzante! Quando arriva l'acquazzone non c'è cosa migliore che rifugiarsi nel padiglione dedicato al cibo scozzese per gustare le pie (torte salate di carne), roastbeef con salsa al rafano così pungente da far lacrimare gli occhi, crostacei freschissimi, fudge casalinghi (dolcetti a base di latte condensato), mashmallow artigianali, confetture e chutney da perder la testa, shortbread burrosissimi e il miglior salmone che mai vi capiterà di assaggiare! I porridge roventi assieme a whisky e tè saranno i vostri migliori alleati contro il freddo.


Non mancano le lezioni di cucina, la più interessate è quella sull'affumicatura del salmone, non perdetevela! Per i bambini c'è la fattoria didattica dove s'insegna a munger le mucche, a raccoglier le uova e a travasare le piantine di verdure nella terra. E' da piccoli che si scopre la passione per la campagna e il legame con la terra, qui in Scozia l'agricoltura è una tradizione inossidabile ed è tenuta di gran conto.
Insomma se decidete di visitare la Scozia d'estate non potete assolutamente perdervi questa manifestazione tradizionale. E' rara nel suo genere perché mantiene un carattere autentico, non è né commerciale né turistica. E' semplicemente meravigliosa! E' la situazione adatta per immergervi nella magica atmosfera scozzese country ed è una delle esperienze che ricordo con più gioia del mio viaggio nelle Highlands.


Nessun commento:

Posta un commento