mercoledì 9 settembre 2015

#FarmToTable: vi racconto la cena in serra di Alice Delcourt

La settimana del rientro dalle vacanze è stata addolcita da uno degli eventi gastronomici meglio congegnati dell'anno. Farm to table, una deliziosa cena in serra organizzata dalla chef Alice Delcourt dell'Erba Brusca. Una cena raffinata e semplice come lei. La serata era allestita all'interno di un vivaio di frutta e verdura biologica a pochi chilometri da Milano, un'oasi di pace e verde, nonché uno dei fornitori del ristorante.
La tavola elegante ed essenziale, decorata con fiori di campo e profumi dell'orto, piccole lucine appese assieme a foglie di fico. Una band folk e un'atmosfera rilassata da festa in campagna.


Il menu prevedeva un susseguirsi di piatti genuini e schietti contraddistinti da grande tecnica e rispetto per gli ingredienti locali e stagionali. L'idea alla base della cucina di Alice è di utilizzare ciò che l'orto ha da offrire, quindi i piatti della serata hanno subito qualche piccola modifica a favore dei prodotti migliori della giornata. Il menu si articolava così:
Variazione di pomodoro, verbena e mozzarella.
Verdure arrosto, hummus di ceci neri e semi.
Risotto alla melanzana affumicata, menta e sesamo.
Maiale arrosto, spinacino e mostarda d'anguria.
Pere, ricotta e saba con timo.
Cioccolatini alla verbena.
Piatti veri e sapori decisi esaltati di volta in volta da un'erba aromatica diversa. Piatti da assaporare e scoprire poco alla volta. Piatti interessanti e colorati, mai banali. Ingredienti veri per una tavola vera, una cucina fatta col cuore.


Una serata molto divertente, frizzante e conviviale dal mood decisamente anglosassone. Mi ricordava un po'quelle cene all'aria aperta che organizzano in Inghilterra e nel nord Europa con la bella stagione ma allo stesso tempo anche quelle fiere dei farmers market che in California sono tanto trendy. Chissà che non sia un segnale che queste tendenze finalmente stanno arrivando anche qui!
Gustare degli ottimi piatti in compagnia di buoni amici e sconosciuti seduti allo stesso tavolo come una grande famiglia, chiacchierando tutta la sera degli argomenti più vari era esattamente quel che mi serviva per ritornare alla vita di città in modo graduale.

Nessun commento:

Posta un commento