giovedì 1 dicembre 2016

Come pulire il melograno senza sporcare tutta la cucina?

Come pulire il melograno sembra una domanda banale ma la risposta è piuttosto complessa soprattutto se non volete sporcarvi da capo a piedi, cucina compresa.
Il melograno è un frutto strettamente connesso con la simbologia di moltissime civiltà e in generale è un frutto che porta fortuna e contiene molta vitamina C. Che siate scaramantici o salutisti c'è sempre una ragione per portarlo in tavola!
Esistono svariati modi per pulirlo ma negli anni ho elaborato un mio metodo semplicissimo e abbastanza veloce. Il segreto per pulire il melograno non è altro che cercare di non schiacciare o incidere i suoi semi.
Per pulire il melograno serve un coltellino dotato di una punta aguzza e una ciotola capiente, il resto del lavoro si può fare a mani nude.


  1. Incidete il lato del melograno con la punta del coltello cercando di incidere solo la pelle.
  2. Incidete il frutto in modo longitudinale per creare degli spicchi.
  3. Sfruttando la punta del coltello alzate la pelle del melograno fino a scoprire i semi rosso granato.
  4. Poco a poco sgranate con le mani facendo una leggera pressione sui semi, gradualmente si staccheranno. Esauriti i semi esterni passate all'interno staccando le parti bianche, buttatele perché legano la bocca. Noterete come il melograno al suo interno è diviso in spicchi regolari. Capito come son disposti i semi sgranarli sarà ancora più semplice!
Una vola sgranato potete usarlo per mille ricette dolci e salata o anche per farne una spremuta con la centrifuga o l'estrattore.

Nessun commento:

Posta un commento